Tartufo nero estivo scorzone su tagliatelle all'uovo e prezzemolo

Tartufo e prodotti al tartufo: Fanno bene alla salute?

George Bernard Shaw diceva che “Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare.”
Bé devo contraddirlo, perché non è il caso del tartufo!!
I piatti prodotti al tartufo oltre ad essere delle vere delizie capaci di regalare emozioni gastronomiche uniche, sono anche ottimi alleati per la nostra salute.

Perché il Tartufo fa bene alla salute?

Antiossidanti

Principalmente i benefici del consumo di tartufo, derivano dagli antiossidanti che il tartufo possiede. Lo sviluppo e la crescita del tartufo, che avviene completamente sotto terra, ha una durata media di 5 mesi. In questo lungo periodo il tartufo assorbe dal terreno numerosi elementi come sali minerali, calcio insieme a tante altre sostanze nutritive.
Gli antiossidanti presenti nel tartufo sono in grado di difendere le cellule prevenendo l’invecchiamento, aiutano la difesa del cuore e le difese immunitarie.

Enzima regolatore della melanina

Recenti studi anno portato in evidenza la presenza di un particolare enzima, denominato “anandamide” capace di interagire con la produzione di melanina del nostro corpo. Le macchie cutanee, che derivano dall’accumulo di melanina, tendono cosi ad attenuarsi grazie al processo che viene innescato dall’enzima stesso.

Il tartufo bianco pregiato è un ottimo anti age; è in grado di idratare e ringiovanire la pelle. Un super luxury, con gli aminoacidi presenti ha un effetto lifting fungendo da butulino naturale.

La lisina e metionina ed acido linoleico, presenti nel tartufo bianco pregiato, sono in grado di rigenerare la pelle contrastando l’invecchiamento al pari dei migliori sieri anti age.

Il tartufo bianco pregiato è un vero e proprio elisir di giovinezza.

Il tartufo ha poche calorie ed è proteico

Tutti i tipi di tartufo, dai bianchi ai neri, possono essere consumati anche durante una dieta. Infatti il contenuto calorico si aggira mediamente per tutti a 30 kcal per 100 gr.
Analizzando i macro elementi scopriamo che:
– possiede un buon contenuto di proteine rendendosi quindi adatto alla dieta degli sportivi. Il tartufo nero possiede circa 6 gr di proteine per ogni 100 gr.
– ha un basso contenuto di carboidrati e grassi, via libera quindi anche per le diete low-carb.

Il tartufo può essere abbinato alla dieta Paleo, ad una dieta senza glutine, vegana e dimagrante, essendo quindi a tutti gli effetti un prodotto healthy food, un alimento salutare.

Il tartufo fa bene all’umore

In natura ogni cosa si adegua al contesto da cui si trova circondato al fine che la propria specie continui a riprodursi nel miglior modo possibile nel tempo. Nel caso del tartufo ne è esempio la molecola anandamide, simile a quella del THC della cannabis.
L’assunzione di anadamide provoca il rilascio di sostanze chimiche all’interno del nostro organismo capaci di dare sensazione di benessere e  migliorando quindi l’umore.
Questa molecola ho la scopo di attrarre gli animali spingendoli a nutrirsene. Il tartufo è riuscito a diffondersi anche con l’aiuto degli animali che cibandosene contribuiscono alla disseminazione di spore.

Il simbolo del lusso e della ricercatezza a tavola ha quindi anche il pregio di essere un antidepressivo naturale. Grazie alle endorfine presenti una lussuosa tagliatella coperta di scaglie di tartufo bianco pregiato, oltre ad essere una delizia per il palato, è in grado di migliorare l’umore e con questo trarne vantaggio tutto l’organismo.

Il Tartufo pregiato è un afrodisiaco naturale

Il tartufo nero pregiato ed a seguire il tartufo bianco pregiato possiedono alcuni feromoni estremamente simili a quelli sessuali.Le proprietà afrodisiache del tartufo hanno quindi un fondamento scientifico e non sono solo leggenda.
Un pasto a base di ottimo tartufo pregiato, accompagnato da un ottimo vino e da una dolce compagnia può essere un ottima premessa per un allettante dopocena.
Se vi capita quindi di trovarvi in qualche agriturismo marchigiano in buona compagnia non vi resta che organizzarvi una deliziosa cena al tartufo.

Conclusione

Il tartufo grazie alle molteplici sostanze naturali presenti aiuta la nostra salute ad ampio spettro. Cominciando dagli antiossidanti capaci di difendere e mantenere giovani le nostre cellule, passiamo alle proprietà dietetiche, antidepressive, estetiche ed afrodisiache. I maggiori effetti benefici si hanno dal consumo di tartufo fresco, come avviene per le verdure fresche rispetto alle lavorate e conservate; tuttavia anche i prodotti al tartufo anche se in misura ridotta, hanno le stesse proprità essendo composte in parte da tartufo. Al contrario non avremo nessun effetto benefico dal consumo di prodotti sintetici al tartufo , quelli fatti senza tartufo il cui aroma deriva da prodotti di sintesi.

Non vi resta quindi che acquistare il tartufo fresco direttamente dal produttore o pensare ad acquistare prodotti al tartufo come salse al tartufo (con il tartufo in buona %) nel caso siate fuori stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su