Tartufo Bianco Pregiato

(Tuber Magnatum Pico)

Il tartufo bianco è considerato il leader indiscusso tra i cibi presenti al mondo.

Si sviluppa maggiormente nella regione piemontese ed Umbro Marchigiana; non a caso è anche detto di Alba o Acqualagna.
In Italia, oltre alle 2 predette zone più vocate è possibile trovarlo su tutta la dorsale appenninica, prediligendo il versante adriatico arrivando quindi fino al Molise. E’ presente anche in toscana Toscana dove troviamo anche qui nomi famosi come San Miniato e Crete Senesi.

Rispetto al tartufo nero possiede un aroma molto più intenso ed avvolgente, capace di “stregare” chi ne senta il profumo.

Caratteristiche del tartufo bianco pregiato

  • Il tartufo bianco pregiato ha bisogno di particolari terreni per crescere.
  • La parte fondamentale è una costanza dell’umidità durante l’anno abbinata a terreni calcarei.
  • I terreni capaci di far sviluppare tartufi possono essere tendenzialmente argillosi o sabbiosi.
  • Troviamo terreni argillosi nelle aree geologicamente marnose (alternanze di argille e calcari). Questi terreni sono altamente produttivi, i tartufi che crescono in queste aree sono riconoscibili per le forme irregolari a causa della maggior forza esercitata dal terreno sul tartufo.
  • I terreni sabbiosi sono presenti nelle aree caratterizzate da substrati arenacei (sabbie cementate) in gergo detto Tufo.
    Su questi terreni troviamo la massima espressione del tartufo bianco pregiato; infatti questi terreni, grazie all’alta percentuale di sabbie, rimangono molto sciolti ed areati.

Altri Tartufi

tartufo nero estivo scorzone

Tartufo Nero estivo

Tartufo nero Pregiato

Tratufo nero pregiato di norcia o perigot tagliato maturo

Queste caratteristiche riescono a far crescere il tartufo bianco con forme regolari fornendoli allo stesso tempo un profumo ed un’aroma ineguagliabile.

Dove Siamo

Sant'ippolito

Telefono

+39 3806807077

Email

gf.tartufi@gmail.com

Torna su